Staff legale

Eloisia Minolfi

Laureata nel 2003 presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Milano. Inizia un’esperienza accademica arricchita dalla pubblicazione di articoli, redatti per le riviste “Responsabilità e risarcimento” edita da “Il sole 24 ore” e per la rivista on line “Social Benefit”.

Impegnata nella consulenza e assistenza legale, sia a soggetti privati che ad aziende, ha sviluppato una notevole esperienza in ambito di diritto di famiglia.

Le sue aree di competenza comprendono inoltre l’assistenza in materia di

risarcimento del danno derivante da responsabilità contrattuale ed extracontrattuale anche a livello internazionale e l’assistenza in diritto di famiglia e minorile.

Titolare, insieme alla sorella avv. Luana Minolfi, dello studio legale “Minolfi&Minolfi”.

Marco Marzari

Penalista, si occupa in particolare della difesa in giudizio di imputati e parti offese; abilitato al patrocinio innanzi la Suprema Corte di Cassazione ed alle Magistrature superiori.

Nel corso degli anni ha seguito le vittime nel processo “Arkeon” e ha difeso gli interessi di numerose persone offese nell’ambito di un complesso processo, definito nei tre gradi di giudizio con sentenza di condanna, contro “teleimbonitori”, Wanna Marchi e figlia, e sedicenti maghi: tema che ripropone il problema della tutela della buona fede degli utenti a fronte di un uso strumentale del mezzo televisivo. Ha patrocinato le parti civili in un delicato processo contro una Clinica milanese, per imputazioni di lesioni ed omicidi volontari a carico dei chirurghi toracici in seguito ad operazioni chirurgiche non dovute. Autore del libro “La clinica degli orrori – La vicenda della Casa di Cura Santa Rita”.

Paolo Florio

Laureato a Firenze, penalista. Dal 1995 patrocina in numerosi processi sulla tutela della persona. 

Dal 2002 approfondisce, nei reati contro la persona, i profili psicologici e psichiatrici. Partecipa nel 2003 e nel 2008 alla trasmissione “Programmi dell’Accesso” su RaiUno.

Dal 2015 si interessa della “manipolazione mentale” e patrocina in processi per la tutela delle vittime di riduzione in schiavitù, in servitù e altri delitti connessi. Con il CESAP è tra gli autori di una proposta di legge per introdurre nell’Ordinamento penale il reato di “manipolazione mentale”.

Ospite in diverse trasmissioni su “Italia Uno”, “RaiDue” e “RaiTre” per processi e profili giuridici sui “sequestri della mente” e sui condizionamenti psichici; ha collaborato per le indagini difensive, con le D.D.A. e la Squadra Mobile di Firenze, Ancona, Bologna.

Donatella Casini

Laureata a Firenze. Esperta di tutela dei diritti dell’infanzia, ha esercitato la propria attività per l’Istituto degli Innocenti di Firenze. Ha collaborato alle pubblicazioni del Centro Nazionale di Documentazione ed Analisi per l’Infanzia e l’Adolescenza istituito all’interno del Dipartimento delle Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Ha affrontato processi su maltrattamenti, circonvenzione di incapaci, riduzione in schiavitù, violenza privata, stalking. Iscritta nell’elenco speciale degli avvocati per l'affidamento di incarichi di consulenza, assistenza stragiudiziale e difesa in giudizio costituito dall’Azienda Sanitaria di Firenze. Dal 2018 collabora con il CESAP ed è tra i proponenti della proposta di legge per l’introduzione del reato di “manipolazione mentale”.

  • Twitter
  • Facebook

©2020 di CeSAP Onlus. Creato con Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now